Rovigo, spoglia figlio e lo picchia con una canna di bambù

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Dicembre 2015 11:33 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2015 11:33
Rovigo, spoglia figlio e lo picchia con una canna di bambù

(Foto d’archivio)

ROVIGO – Un uomo cinese residente a Rovigo, in Veneto, è stato arrestato per aver picchiato il proprio figlio di 15 con una canna di bambù, dopo averlo fatto spogliare. Questo era il suo modo per punirlo perché il ragazzo non andava bene a scuola. Un modo che si scontra contro la tutela dei minori stabilita dalla legge italiana. Anche perché la violenza verso il ragazzo non è finita con le vergate sulla schiena. Dopo averlo picchiato, infatti, il padre lo ha costretto ad uscire fuori di casa, nel gelo di dicembre, sempre lasciandolo quasi completamente nudo, con solo gli slip addosso.

Una vicina di casa della famiglia cinese si è accorta di quello che stava succedendo e ha chiamato i carabinieri. Il ragazzo, infreddolito e con la schiena coperta da vesciche, è stato medicato all’ospedale, dove i medici hanno riscontrato precedenti cicatrici dovute sempre a colpi di canna di bambù e, forse, altre botte.

Il padre del ragazzo, che ha anche altri due figli piccoli, è stato arrestato, mentre il ragazzo malmenato è stato portato in una comunità protetta. Del fatto è stata informata anche la Procura dei minori, mentre la magistratura rodigina ha confermato l’arresto. E’ emerso che l’uomo era già stato sottoposto a controlli in passato dai carabinieri, per violenze in famiglia.