Rovigo, tassista di giorno e gigolò di notte: “300 euro per una notte”

Pubblicato il 7 Novembre 2011 17:34 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2011 17:34

ROVIGO – Tassista di giorno, gigolò di notte. E’ la scelta che un ragazzo veneto ha voluto raccontare al Gazzettino. “Faccio il tassista e vengo a contatto con moltissime persone. Ho notato che parlando con loro durante i piccoli spostamenti, la solitudine è la “patologia” della quale la maggior parte delle persone soffre. Donne comprese, giovani o anziane, single o sposate. Così, visto che a volte mi è capitato di essere corteggiato dalle clienti, ho pensato di provare a cimentarmi in questa nuova professione. Mi faccio pubblicità mettendo in giro per le città del nord Italia adesivi in cui c’è il mio numero telefonico e nel quale dico che sono disponibile per incontri romantici e come accompagnatore. Il primo approccio avviene via telefono. La persona interessata chiama, poi, c’è uno scambio di foto. Sia io che la cliente valutiamo e poi si fissa l’appuntamento. Mi sposto tra Emilia Romagna, Veneto e Lombardia. Ma se il compenso è buono posso spostarmi anche più lontano”.

E quanto costa una serata in sua compagnia? “Per fare un esempio, una cena romantica con finale in camera da letto ha un costo medio di circa 300 euro. Poi, in base alle esigenze il prezzo può anche aumentare. Dipende anche dai chilometri che devo percorrere per raggiungere la donna che ha chiesto la mia compagnia. In media in un mese con questo secondo lavoro guadagno circa mille euro”.

Racconta anche qualche dettaglio delle sue vicende. “Ma per un paio di appuntamenti la cosa è stata davvero divertente. Una ragazza di 38 anni mi ha chiamato perché aveva bisogno di fare ingelosire il suo ex fidanzato. Così sono venuto in provincia di Rovigo e siamo usciti assieme andando nel locale che solitamente il suo ex ragazzo frequentava. Abbiamo finto flirtare facendo gli stupidi davanti a lui. Mi sono divertito molto. In un’altra occasione, invece, una giovane sposina mi ha chiesto un preventivo per fare l’ultima follia prima di dire il fatidico sì. Un’ultima serata da single con la certezza che la conclusione sarebbe stata in camera da letto. Un modo originale per festeggiare l’addio al nubilato”.