Rovigo, uccide a colpi di pistola la moglie e poi si spara

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Febbraio 2020 14:51 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2020 14:51
Rovigo, uccide a colpi di pistola la moglie e poi si spara

Rovigo, uccide a colpi di pistola la moglie e poi si spara (foto ANSA)

ROMA – Una donna di 80 anni, Renata Berto, è stata trovata senza vita nella sua abitazione a Rovigo, e accanto a lei c’era il marito, 87, ferito e in condizioni critiche, raggiunto come la donna da un colpo di pistola. L’uomo è morto poco dopo in ospedale.

I due, secondo quanto si apprende, avrebbero lasciato una lettera firmata da entrambi in cui chiedono scusa per il loro gesto. La donna era malata da tempo. L’uomo, Tino Bellinello, ex gestore di un benzinaio, si trova in rianimazione in ospedale, in condizioni disperate. 

Bellinello è stato per anni un campione di ciclismo. Classe 1933, negli anni Cinquanta correva nella squadra Veloclub Mantovani e nel corso della sua carriera aveva vinto il primo giro della Provincia nel 1954 con la squadra Toffoli Rovigo. (fonte IL RESTO DEL CARLINO)