Rubato smartphone a cassiera. L’appello: “Nella rubrica ci sono i numeri per salvare mio figlio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 novembre 2018 11:57 | Ultimo aggiornamento: 30 dicembre 2018 19:23
Rubato smartphone a cassiera. L'appello: "Nella rubrica ci sono i numeri per salvare mio figlio" (foto Ansa)

Rubato smartphone a cassiera. L’appello: “Nella rubrica ci sono i numeri per salvare mio figlio” (foto Ansa)

NAPOLI – Rubato uno smartphone a una cassiera. E i parenti di quest’ultima lanciano l’allarme: riportaci il telefonino, nella rubrica ci sono i numeri dei medici che stanno curando il figlio, gravemente malato.

Potrebbe sembrare un furto come tanti eppure non lo è per Flora, derubata dello smartphone su cui aveva tutti i numeri e le credenziali dei medici specialisti che seguono il suo bambino di 9 anni. Il piccolo è affetto da una rara sindrome chiamata ‘Pandas’ e proprio nella memoria del cellulare sono custodite informazioni preziose che riguardano il percorso clinico del bimbo e diversi medici specialisti che se ne prendono cura.

Il dramma della 42enne napoletana che lavora come cassiera in un supermercato nei Quartieri Spagnoli é cominciato ieri mattina. Flora era di turno nel supermercato in via Nardones quando un malintenzionato le ha sottratto lo smartphone, un Samsung S6 e l’unica cosa che ha potuto fare quando si è accorta di non averlo in borsa è stato visionare le telecamere del locale per cercare l’autore del furto.

Flora, che lancia l’appello insieme al fratello Antonio Barretta, ha fornito le immagini del presunto autore del furto alle forze dell’ordine e sta chiedendo tramite i social di far girare il più possibile, le foto e il video di quella mattina. «Chiediamo a tutti di aiutarci visto che si tratta della salute di un bambino – ha detto Antonio – diffondete le immagini e sarà più facile trovare il colpevole».