Rubò lo yacht di Paola Perego: condannato a cinque mesi e 10 giorni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 novembre 2014 17:08 | Ultimo aggiornamento: 4 novembre 2014 17:08
Rubò lo yacht di Paola Perego: condannato a cinque mesi e 10 giorni

Paola Perego ama trascorrere le sue vacanze in barca insieme al marito Lucio Presta

ROMA – Yacht rubato o mancata consegna per colpa di accordi non rispettati? Per il giudice Stefano Vita è vera la prima ipotesi: per questo ha condannato Ghaufourian Allhalandis Abbassali, iraniano di 64 anni e all’epoca responsabile della Italian Yachts, a cinque mesi e dieci giorni, per aver fatto sparire il 23 luglio di quattro anni fa lo yacht acquistato dalla conduttrice televisiva Paola Perego e mai giunto a destinazione.

Jaguar 80 sport, l‘imbarcazione da tre milioni e mezzo di euro, disegnata da Robert Angel, era stata commissionata dalla Perego a Italian Yachts. Secondo le ricostruzioni risulta che la conduttrice acquistò il gioiellino attraverso la società “La Lupa” di cui è amministratrice, grazie anche a un finanziamento in leasing da parte del Monte dei Paschi di Siena. In seguito a una serie di ritardi fu fissata la data della consegna al 23 luglio del 2011. Ma quando la soubrette si presentò ai Cantieri Navali di La Spezia, lo yacht non c’era più.

Secondo la difesa di Ghaufourian non furono rispettati gli accordi. Gli impegni reciproci assunti prevedevano un pagamento in quattro tranche e la consegna sarebbe dovuta avvenire nel gennaio del 2010. Alla fine, dopo una serie di rinvii e slittamenti, l’imbarcazione avrebbe dovuto passare in mano alla Perego nell’estate dell’anno seguente. Ma il giorno della consegna risultava in navigazione.

Il giudice ha dato ragione alla conduttrice e ha perciò condannato “Mister Arius”, come è conosciuto lo storico imprenditore, a cinque mesi e dieci giorni di detenzione.