Ruby sarà sentita in aula il 24 maggio

Pubblicato il 19 Aprile 2013 14:29 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2013 14:40

Ruby (Foto Lapresse)

MILANO – Ruby sarà ascoltata in aula come teste e persona offesa nel processo a carico di Fede, Mora e Minetti. Lo hanno deciso i giudici di Milano che hanno disposto la sua convocazione per il prossimo 24 maggio. La marocchina non venne sentita nel processo a carico di Berlusconi e per questo, giorni fa, ha protestato davanti al tribunale di Milano.

I giudici della V sezione penale di Milano (presidente del collegio, Annamaria Gatto) hanno deciso, dunque, di convocare la giovane marocchina per la deposizione in aula, una ‘scelta’ di cui si era già parlato informalmente nelle scorse udienze, soprattutto perchè le parti avevano rinunciato alla testimonianza della ragazza e alcune difese non avevano dato il consenso all’acquisizione dei suoi verbali presi in fase di indagini.

I giudici, inoltre, hanno deciso anche di sentire in aula Barbara Guerra e Iris Berardi, due delle ragazze che si sono costituite parti civili nel processo (la prima ha ritirato la sua costituzione dopo un accordo con Nicole Minetti). Le due verranno ascoltate nell’udienza del 17 maggio. Sarà la procura a dover effettuare la citazione sia delle due ragazze che di Ruby. Nella prossima udienza, invece, fissata per il 10 maggio, verrà ascoltato l’ultimo testimone della difesa di Emilio Fede e ci sarà l’interrogatorio dell’ex direttore del Tg4.