“Ruby maggiorenne quando ha avuto rapporti con Berlusconi”. Ministro marocchino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 gennaio 2014 14:55 | Ultimo aggiornamento: 27 gennaio 2014 17:13
"Ruby maggiorenne quando ha avuto rapporti con Berlusconi". Ministro marocchino

Ruby in Aula durante il processo (foto LaPresse)

MILANO – Ruby era maggiorenne all’epoca dei presunti rapporti sessuali con Silvio Berlusconi. Rapporti per cui l’ex premier è stato condannato in primo grado a sette anni per concussione e prostituzione minorile. La notizia arriva da una fonte “ufficiale”, ovvero da Mohamed Mobdii, attuale ministro della Funzione pubblica in Marocco.

Mobdii lo racconta in una lunga intervista al giornale marocchino Al Akhbar. Dice, il ministro, di essere stato lui a firmare l’atto di nascita (curioso che se ne ricordi) e dice, nella traduzione che il Corriere della Sera fa dell’intervista,  di essere stato

“molto attento a conservare il file della sua nascita. Avevo paura  che venisse rubato o falsificato”

I documenti, assicura il ministro, verranno spediti a Milano con tanto di valigia diplomatica. 

«Ho ricevuto una comunicazione dal consolato marocchino a Milano, in cui mi chiedono di spedire i documenti in una valigia diplomatica affinché non vengano esposti a una operazione di falsificazione».

E non manca, chi, nello specifico l’ex parlamentare Pd Souad Sbai, chiede che i documenti vengano subito analizzati e che si ascolti il ministro:

«Rivolgo un appello alla Procura della Repubblica – scrive in una nota Souad Sbai, ex parlamentare Pdl e presidente dell’associazione Acmid Donna – perché intervenga per accertare la verità recuperando la documentazione originale e perché ascolti il ministro marocchino. È una notizia che non va nascosta sotto il tappeto perché gli italiani vogliono conoscere la verità una volta per tutte su questa vicenda».

I pm di Milano: “Nessun  dubbio sull’età di Ruby”. I pm di Milano, però, non hanno nessun dubbio sull’età di Ruby e sul fatto che nel febbraio del 2010 fosse ancora minorenne. E’ quanto fanno sapere in Procura a Milano in relazione a quanto pubblicato sul sito arabo on line Akhbarona, che ha ripreso in parte un’intervista a Mohamed Mobdii, ministro della funzione pubblica del Marocco, ed ex parlamentare della circoscrizione di Al Fakih Bensalih, dove è nata e dove abitava la famiglia di Karima El Mahroug.

Secondo gli inquirenti, Ruby è nata l’1 novembre 1992. E poiché le indagini hanno accertato la sua presenza ad Arcore dal febbraio al maggio di quattro anni fa, si ritiene che all’epoca delle feste nella villa di Silvio Berlusconi avesse ancora 17 anni. Del resto, è stato fatto notare, la conferma è arrivata dalla stessa testimonianza di Ruby in aula, quando ha fornito per esempio le sue generalità ai giudici milanesi, da una serie di intercettazioni in cui la ragazza fa riferimento al suo 18esimo compleanno, e dallo stesso passaporto che la giovane ha mostrato ai giornalisti lo scorso aprile durante una conferenza stampa ‘monologo’ da lei indetta davanti al Palazzo di Giustizia di Milano.