Ruby Ter slitta a maggio, legittimo impedimento per Berlusconi: “Ha seri problemi cardiologici”

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Dicembre 2020 16:47 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2020 16:47
Ruby Ter slitta a maggio, legittimo impedimento per Berlusconi: "Ha seri problemi cardiologici"

Ruby Ter slitta a maggio, legittimo impedimento per Berlusconi: “Ha seri problemi cardiologici”

Slitta a maggio il processo Ruby Ter per le condizioni di salute di Silvio Berlusconi. I giudici della seconda sezione penale di Roma hanno accolto la richiesta di legittimo impedimento presentata dall’avvocato Franco Coppi, difensore di Berlusconi, sottolineando che “dalle cartelle cliniche presentate emergono seri problemi cardiologici”.

Il processo, che vede imputati l’ex premier e Mariano Apicella, è per presunta corruzione e falsa testimonianza del cantante napoletano sulle feste organizzate ad Arcore.

Al centro del procedimento ci sarebbe la presunta dazione di denaro, circa 157mila euro, che Berlusconi avrebbe pagato al cantante napoletano per dire il falso sul caso delle olgettine e sulle sue cene eleganti. 

I giudici hanno inoltre respinto la richiesta del pm Roberto Felici di stralciare la posizione di Apicella dal processo, spiegando che le due posizioni sono strettamente connesse.

Già lo scorso novembre, in un altro filone del processo Ruby Ter, quello di Milano, uno dei legali di Berlusconi, Federico Cecconi, aveva parlato, senza chiedere legittimo impedimento, di “un’ulteriore ingravescenza” delle sue condizioni di salute. 

Ricoverato a settembre per il Covid e poi guarito, Berlusconi sarebbe quindi peggiorato e i medici gli avevano consigliato “riposo assoluto domiciliare, di non muoversi e di non svolgere attività”. (Fonte: Ansa).