Ruggero Dresseno picchiato da ragazzi africani: erano nel suo giardino per recuperare pallone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 luglio 2015 10:04 | Ultimo aggiornamento: 27 luglio 2015 10:04
Ruggero Dresseno picchiato da ragazzi africani: erano nel suo giardino per recuperare pallone

Ruggero Dresseno picchiato da ragazzi africani: erano nel suo giardino per recuperare pallone

PONTE DI BARBARANO (VICENZA) – Un gruppo di ragazzi africani stava giocando a pallone proprio vicino la sua casa. A un certo punto il pallone è entrato nella sua proprietà e Ruggero Dresseno, 52enne di Ponte di Barbarano (provincia di Vicenza) ha visto che uno dei ragazzi aveva scavalcato il cancello per recuperare la palla. Ne è nato un battibecco e alcuni dei ragazzi, dice Dresseno, l’hanno picchiato, mandandolo al pronto soccorso.

Ne parla il Gazzettino: L’episodio si è verificato poco prima della mezzanotte di venerdì. Ad innescare il tutto sembra sia stato un pallone fuoriuscito dal campo di calcio, che confina con l’abitazione del 52enne, dove due squadre di giovani africani, tutti apparentemente di età compresa tra i 13 ed i 16 anni, si stavano confrontando.

L’uomo, di ritorno da una gara di motocross, nell’imboccare il vialetto di casa ha notato una figura che cercava di nascondersi nella sua proprietà. Il 52enne ha affrontato un ragazzo di colore, che sembra stesse cercando di recuperare un pallone, al quale subito sono giunti a dar man forte gli altri giocatori. In breve dalle parole si è passati ai fatti, con Dresseno ad avere la peggio. In soccorso di Ruggero è poi arrivato il fratello Federico che ha allertato i carabinieri. Quando però i militari dell’Arma sono arrivati sul posto dei giovani calciatori non c’era più traccia.