Rumena morta, l’autopsia conferma: a causare il trauma cranico è stata la caduta

Pubblicato il 18 Ottobre 2010 16:17 | Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2010 20:23

Maricica Hahaianu

Un profondo trauma cranico determinato dal violento urto alla nuca e un’escoriazione di circa un centimetro sotto al labbro sinistro: sono questi gli elementi che emergono dall’autopsia sul corpo di Maricica Hahaianu, l’infermiera morta dopo essere stata colpita da un pugno mentre si trovava alla fermata della metropolitana Anagnina.

In base a quanto si apprende, dai primi risultati dell’esame autoptico svolto all’istituto di medicina legale dell’università La Sapienza non emergerebbe un nesso tra la morte e l’operato dei medici del Policlinico Casilino che hanno tentato di salvare la donna.

Tutti i dati saranno comunque ancora esaminati e i consulenti consegneranno entro 30 giorni alla procura una relazione che viene definita “attendibile” e “chiara” sulle cause del decesso di Maricica.