Ryan Tonna, poliziotto maltese muore per malore a Pisa dopo la mezza maratona

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Dicembre 2019 20:07 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2019 20:07
Ryan Tonna, poliziotto maltese muore per malore a pranzo a Pisa dopo la mezza maratona

Ryan Tonna, poliziotto maltese muore per malore a Pisa dopo la mezza maratona (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Un poliziotto maltese di 37 anni, Ryan Tonna, in servizio nella Drug Squad di Malta, è morto a Pisa mentre pranzava dopo circa due ore dalla conclusione del percorso di 21 km della mezza maratona della Cetilar Maratona di Pisa. L’uomo, intorno alle 13, era andato a pranzo assieme a un gruppo di connazionali in un ristorante sotto la Torre di Pisa vicino all’arrivo della maratona.

Qui, secondo quanto raccontano alcuni testimoni, l’uomo si sarebbe alzato da tavola rosso in viso e diretto verso l’uscita come in cerca di aria. Svenuto davanti al locale, è stato soccorso sulla piazza dal personale medico della Croce Rossa che si trovava in loco a supporto dell’organizzazione della Maratona. I medici hanno tentato ogni tipo di soccorso, anche con il defibrillatore, ma l’uomo è morto. Sul posto è intervenuta la polizia scientifica per eseguire i rilievi e risalire alle effettive cause della morte che saranno accertate dall’autopsia.

La Nazione aggiunge maggiori dettagli alla storia: Il 37enne, secondo quanto riferito dagli organizzatori, aveva partecipato alla mezza maratona (21 km) e insieme al suo gruppo di podisti aveva pranzato presso un ristorante vicino al complesso monumentale di piazza del Duomo. La sua documentazione sanitaria, richiesta dagli organizzatori al momento dell’iscrizione, è già stata fornita alla polizia che ha avviato le indagini e secondo quanto si è appreso tutte le certificazioni mediche richieste sarebbero state in regola. (Fonti: Agi e La Nazione).