Salamini Alto Adige ritirati dal mercato: rischio chimico, BenzoApirene oltre i limiti

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 aprile 2018 9:48 | Ultimo aggiornamento: 28 aprile 2018 9:48
Salamini alto adige

Salamini Alto Adige ritirati dal mercato: rischio chimico, BenzoApirene oltre i limiti

ROMA – Il Ministero della salute, nella pagina web dedicata alle allerte alimentari pubblica nella sezione “Avvisi di sicurezza” un avviso di ritiro immediato dal mercato di alcuni lotti di salamino affumicato  per rischio chimico.

Il prodotto interessato dal ritiro che interessa tutto il territorio nazionale è il Kaminwurzen, insaccato crudo affumicato tipico dell’Alto Adige. Il marchio incriminato è Sarnerspeck des Stauder Johann Stofnerhof, prodotto dalla ditta omonima con sede e stabilimento a Sarentino, nella provincia autonoma di Bolzano.

Il ritiro immediato dell‘insaccato crudo, che viene affumicato e poi stagionato, è stato disposto in via precauzionale dalla stessa azienda produttrice, dopo che i controlli a campione sulla carne trattata hanno segnalato la presenza fuori norma di alcuni idrocarburi.

Si tratta, nel dettaglio, del superamento dei limiti di IPA (Idrocarburi policiclici aromatici) e benzoApirene,  previsti dal regolamento CE 1881-2006. I lotti interessati sono le confezioni sottovuoto con solo le etichette di bilancia, confezionate dal 6 al 24 aprile compreso e con data di scadenza al 24 luglio 2018. Chi lo avesse già comprato è invitato a non consumare il prodotto ma a riportarlo nel punto vendita in cui è stato acquistato.