Salaria Sport Village sequestrato. La Finanza: Anemone usò 30 mln della “cricca”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Maggio 2014 9:23 | Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2014 12:58
Salaria Sport Village: sequestrato dalla Finanza il club di Diego Anemone

Salaria Sport Village: sequestrato dalla Finanza il club di Diego Anemone

ROMA – Salaria Sport Village: sequestrato dalla Finanza il club di Diego Anemone. E’ stato messo sotto sequestro per la terza volta il Salaria Sport Village, nell’ambito delle indagini a carico di Diego Anemone.  Il sequestro del Salaria Sport Village, e delle nove società che lo gestiscono, è stato disposto dalla procura di Roma nell’ambito delle indagini sugli appalti dei Grandi Eventi. L’inchiesta, nella quale fu coinvolto anche Angelo Balducci, aveva già portato nel 2012 al sequestro delle proprietà di Diego Anemone per oltre 32 milioni. La Guardia di Finanza ha messo i sigilli anche sulle 9 società che operano all’interno del villaggio, noto alle cronache soprattutto per la storia del massaggi all’ex capo della Protezione Civile Guido Bertolaso.

Il sequestro del Salaria Sport Village è stato disposto dal Tribunale di Roma dopo le indagini svolte dal Nucleo di Polizia Tributaria di Roma che hanno evidenziato, secondo l’accusa, come il maxi centro sia stato “ristrutturato e ampliato con soldi giunti nelle casse delle imprese di Anemone a seguito dell’aggiudicazione pilotata degli appalti pubblici gestiti dalle strutture dirette da Angelo Balducci”, ex provveditore delle Opere Pubbliche del Lazio e ex Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

In particolare la Guardia di Finanza ha accertato “come gli ingentissimi proventi quantificati in circa 450 milioni di euro nel decennio che va dal 1999 al 2009 siano stati oggetto nel tempo di accorte operazioni di reinvestimento, che hanno consentito all’imprenditore della “cricca” di acquisire, ristrutturare ed ampliare il più grande centro sportivo della Capitale”.

Le indagini economico-patrimoniali del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardai di Finanza di Roma hanno accertato come la società Salaria Sport Village srl abbiano beneficiato di oltre 30 milioni di euro ottenuti dalle imprese del gruppo Anemone grazie al metodo attuato dalla cricca, ovvero spartizione degli appalti pubblici in cambio di favori. Tali fondi ha accertato la Guardia di Finanza sono stati stati utilizzati per realizzare ed acquisire da parte di Anemone il maxi centro sportivo.