Saldi inverno 2019, quando iniziano? Le date regione per regione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 dicembre 2018 6:15 | Ultimo aggiornamento: 28 dicembre 2018 7:25
Saldi inverno 2019, quando iniziano? Le date regione per regione

Saldi inverno 2019, quando iniziano? Le date regione per regione

ROMA – Saldi inverno 2019, quando iniziano? Le date regione per regione. Come sempre accade, con l’arrivo del nuovo anno è subito periodo di saldi. Saldi che questa volta cominceranno subito, molto più presto del solito, complice il calendario.  Si parte con il 2 gennaio in Basilicata e il 5 gennaio in tutte le altre regioni d’Italia. Le date della fine dei saldi, invece, sono molto diverse da regione a regione: la prima regione a chiudere con i saldi è la Liguria. I saldi andranno avanti ad aprile in Campania.

Saldi inverno 2019, quando iniziano? Le date regione per regione:

Abruzzo: dal 5 gennaio al 5 marzo
Basilicata: dal 2 gennaio al 1 marzo
Calabria: dal 5 gennaio al 28 febbraio
Campania: dal 5 gennaio al 2 aprile
Emilia Romagna: dal 5 gennaio al 5 marzo
Friuli Venezia Giulia: dal 5 gennaio al 31 marzo
Lazio: dal 5 gennaio al 28 febbraio
Liguria: dal 5 gennaio al 18 febbraio
Lombardia: dal 5 gennaio al 5 marzo
Marche: dal 5 gennaio al 1 marzo
Molise: dal 5 gennaio al 5 marzo
Piemonte: dal 5 gennaio al 28 febbraio
Puglia: dal 5 gennaio al 28 febbraio
Sardegna: dal 5 gennaio al 5 marzo
Sicilia: dal 6 gennaio al 15 marzo
Toscana: dal 5 gennaio al 5 marzo
Umbria: dal 5 gennaio al 5 marzo
Valle D’Aosta: dal 3 gennaio al 31 marzo
Veneto: dal 5 gennaio al 31 marzo
Trentino-Alto Adige: dal 5 gennaio al 16 febbraio

Alcuni consigli per evitare di spendere di più o per evitare di ricevere merce scadente. I negozi devono rispettare alcune regole per fare i saldi.

– Il prezzo originale di ogni prodotto in saldo deve essere sempre indicato in modo chiaro e inequivocabile, vicino alla percentuale di sconto e al prezzo scontato.

– Le merci in saldo devono essere tenute in zone separate rispetto a quelle non in saldo, in modo che i clienti non confondano i capi non in saldo con quelli scontati.