Salerno. Natale a rischio: sequestrate 8 tonnellate di dolci tipici

Pubblicato il 16 Dicembre 2011 10:35 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2011 11:16

SALERNO – Otto tonnellate di prodotti dolciari tipici natalizi sono stati sequestrati dai carabinieri del Nas di Salerno nell’agro sarnese nocerino nel salernitano. I militari sono intervenuti in una ditta che produceva ed importava materie prime e dolci tipici natalizi.

Secondo le ispezioni effettuate dai militari, la ditta operava in violazione delle normative che garantiscono la salubrita’ degli alimenti.

I militari del Nas, che hanno avuto la collaborazione del personale dell’Asl, hanno rilevato gravi carenze di carattere igienico sanitario e strutturale nel laboratorio di produzione e nel deposito, nonche’ l’impiego e la detenzione di materie prime scadute di validita’, mantenute in pessimo stato di conservazione ed invase da insetti, nonche’ di prodotti dolciari privi di rintracciabilita’ ed ormai scaduti.

L’operazione si e’ conclusa con la chiusura sanitaria dell’intera struttura produttiva, che ha un valore complessivo di circa 500.000 euro, il sequestro di oltre 8 tonnellate di alimenti come lupini, castagne e fichi secchi di provenienza turca che una volta farciti con le mandorle sarebbero stati venduti al dettaglio come prodotti tipici natalizi campani insieme a torroncini, mostaccioli, roccoco’ e cioccolatini anch’essi sequestrati, per un valore di mercato di circa 150.000 euro.

Il titolare del deposito e’ stato denunciato per detenzione di prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione.(