Salerno, prendevano la pensione dei parenti morti: arrestati

Pubblicato il 26 Gennaio 2012 11:41 | Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio 2012 11:56

SALERNO, 26 GEN – Percepivano indebitamente le pensioni di congiunti deceduti. E' di un arresto e tre denunce il bilancio dei controlli effettuati dalla Guardia di Finanza sull'intero territorio provinciale di Salerno per individuare soggetti che percepivano indebitamente pensioni di anzianita' e di vecchiaia erogate da parte dell'Inpdap, i cui beneficiari sono risultati deceduti da anni.

L'arresto e' scattato a San Cipriano Picentino (Salerno) dove un 51enne incensurato e' stato colto in flagranza di reato mentre ritirava all'ufficio postale con una delega la pensione di una donna, risultata deceduta nel 2003.

Le tre denunce in stato di liberta' sono, invece, state effettuate a Cava de'Tirreni, a una donna di 61 anni ed un impiegato comunale di 52 anni che percepivano la pensione, rispettivamente della madre e di una zia, risultate decedute nel 2007, e a Vallo della Lucania dove una donna di 59 anni percepiva la pensione della madre deceduta nel 2002.