Salerno/ Tre speleologi pugliesi, Antonio De Leo, Gianluca Selleri e Cosimo Leone, bloccati in una grotta a Monte San Giacomo

Pubblicato il 4 Luglio 2009 14:41 | Ultimo aggiornamento: 4 Luglio 2009 14:41

Tre speleologi pugliesi, Antonio De Leo, di 43 anni e Gianluca Selleri, 36 anni, leccesi, e Cosimo Leone, 30 anni, brindisino, sono bloccati in una grotta nel salernitano a causa di una piena improvvisa. I soccorritori li hanno individuati nel cosiddetto “inghiottitoio dei Vallicelli”, nel territorio di Monte San Giacomo sui monti Alburni, al di là di un sifone allagato a causa delle forti piogge cadute durante l’escursione in grotta.

Già in passato i tre avevano già effettuato altre escursioni in quelle grotte. Secondo il Soccorso speleologo Cnsas di Puglia e Basilicata si sarebbero rifugiati in una zona non bagnata, aspettando lo svuotamento.

I vigili del fuoco hanno portato giù una pompa a immersione per tentare lo svuotamento del sifone e, insieme con i tecnici del Csas, hanno abbassato il livello dell’acqua. Ora tocca ai sub raggiungerli e portarli in salvo.