Salsomaggiore Terme (Parma), 7 mesi di violenze dal compagno. Tenta il suicidio ma si salva. E lui la massacra di botte

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 marzo 2019 14:44 | Ultimo aggiornamento: 14 marzo 2019 14:44
Salsomaggiore Terme (Parma), 7 mesi di violenze dal compagno. Tenta il suicidio ma si salva. E lui la massacra di botte

Salsomaggiore Terme (Parma), 7 mesi di violenze dal compagno. Tenta il suicidio ma si salva. E lui la massacra di botte

PARMA  –  Dopo mesi di violenze e vessazioni aveva deciso di lasciarlo, ma lui l’ha raggiunta a casa. Lei non gli ha aperto, e lui ha sfondato la porta, ha spaccato tutto quello che ha trovato (compreso il suo cellulare) e l’ha pestata a sangue con una spranga e un bastone. Poi se n’è andato, lasciandola senza nemmeno la forza di alzarsi per chiedere aiuto. E’ accaduto a Salsomaggiore Terme (Parma) il 5 marzo.

Solo il giorno dopo, il 6 marzo, la vittima è riuscita ad andare dai vicini, che hanno allertato il 118. I soccorritori l’hanno medicata e trasportata in ospedale, dove ha avuto oltre 40 giorni di prognosi per le lesioni riportate: il volto tumefatto, le costole fratturate, il naso rotto ed ematomi su tutto il corpo. 

A quel punto i carabinieri hanno avviato le indagini e hanno scoperto che l’uomo, che aveva iniziato una relazione con la donna sette mesi prima, l’aveva subito aggredita, tanto che ad un certo punto la donna aveva tentato il suicidio. L’uomo è stato arrestato su ordine della Procura di Parma per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni gravi. 

Fonti: Ansa, Parma Today