Salvatore Cavallo muore a 110 anni: era il più anziano d’Italia

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 Luglio 2019 19:21 | Ultimo aggiornamento: 7 Agosto 2019 9:26

TORINO – È morto a 110 anni Salvatore Cavallo, a Torino, l’uomo più vecchio d’Italia. Diventato “supercentenario” il 16 maggio scorso, Cavallo era nato nel 1909 a Vittoria in Sicilia. L’uomo più longevo d’Italia ha combattuto la battaglia di El Alamein ed è sopravvissuto alla guerra evitando la fucilazione. Si è trasferito prima a Milano, dove si è laureato in agraria, e poi nel torinese, diventando professore e preside di alcune scuole medie.

Per il suo compleanno aveva ricevuto anche gli auguri della sindaca Chiara Appendino: “Un testimone prezioso di un mondo lontano pieno di vitalità e di consigli”, scrisse la prima cittadina su Twitter. “Era un maestro non solo di scuola, ma anche di vita. Ci ha dato dimostrazione di coraggio – racconta la figlia Grazia – Diceva sempre di credere nei sogni. Che la vecchiaia avvizzisce solo la pelle, ma non l’animo. Era un maestro, non solo di scuola, ma anche di vita”. Il suo segreto? Sono a qualche anno fa la sua giornata cominciava sulla cyclette e con una buona colazione a base di frutta. “Sosteneva che bisognasse affrontare ogni giornata e ogni difficoltà con grinta – aggiunge la figlia – Un messaggio che era solito ripetere anche ai suoi nipoti”.

 Salvatore è morto poco prima dell’alba. Non ha mai fumato. Sognava di tornare a Vittoria, dove mancava da tanto, troppo tempo. “Se n’è andato dopo aver raggiunto tutto i suoi obiettivi – dice Grazia – Quando aveva compiuto 100 anni aveva detto che voleva raggiungere i 110. E così è stato”.

Il 15 aprile scorso è morta Emma Morano. Aveva 117 anni

Il 15 aprile, nella sua casa di Verbania, sul lago Maggiore, è morta la morta più anziana del mondo. Emma Morano, 117 anni, era la quinta persona più longeva di tutti i tempi. Decana d’Europa e del mondo, era nata nel 1988 a Civiasco, nel Vercellese e la sua vita è stata un vero e proprio viaggio nella storia. Proprio come quella di Salvatore: un viaggio attraverso due secoli, nel corso dei quali è sopravvissuto alle due guerre e ha visto passare due Re d’Italia, tutti i dodici presidenti della Repubblica italiana, undici papi.

Fonte: Ansa