Salvatore La Fata è morto. Disoccupato, si era dato fuoco a Catania

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 settembre 2014 11:30 | Ultimo aggiornamento: 30 settembre 2014 15:49
Salvatore La Fata è morto. Disoccupato, si era dato fuoco a Catania

(Foto Lapresse)

CATANIA – Non ce l’ha fatta Salvatore La Fata: l’uomo, operaio edile di 53 anni, era disoccupato da due e il 19 settembre si era dato fuoco. Dopo venti giorni in ospedale, con ustioni di secondo e terzo grado sul 60% del corpo, è morto.

La Fata avrebbe voluto riprendere a lavorare, ma non trovando nulla nel settore aveva ripiegato su un lavoretto come venditore ambulante di frutta e verdura. I vigili gli avevano sequestrato la merce, che vendeva senza autorizzazione. A quel punto La Fata aveva ceduto alla disperazione: aveva comprato una bottiglia di benzina e si era dato fuoco. Era subito stato ricoverato all’ospedale di Acireale, ma nei giorni successivi era stato trasferito al Centro grandi ustioni di Catania. Il 30 settembre la morte.