Salvatore Manca, speleologo resta bloccato in una grotta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 agosto 2015 13:05 | Ultimo aggiornamento: 13 agosto 2015 13:05
Salvatore Manca, speleologo resta bloccato in una grotta

Salvatore Manca, speleologo resta bloccato in una grotta (foto Ansa)

SINISCOLA (NUORO) – Uno speleologo di 45 anni, Salvatore Manca, è bloccato dalla sera del 12 agosto nella grotta Sa conca ‘e Locoli sotto il Montalbo, nelle campagne di Siniscola, in provincia di Nuoro. Durante la risalita verso l’esterno è stato colpito da un sasso, che gli ha causato fratture a un braccio e a una gamba. A dare l’allarme, intorno alle 22, sono stati gli speleologi che erano con lui.

L’uomo, socio dello Speleo Club di Nuoro, si trova imprigionato a 600 metri dall’ingresso, in attesa che vengano create le condizioni per il trasporto in barella. Sul posto sono intervenuti circa 45 soccorritori del Soccorso alpino e speleologico della regione e alcuni sanitari del 118 che gli hanno dato assistenza medica lavorando senza sosta da ieri notte per cercare di portarlo fuori.

L’uomo si trova bloccato oltre un budello tortuoso con un sifone d’acqua da attraversare con le bombole e un piccolo lago da percorrere in superficie. Da ieri notte viene costantemente monitorato dai sanitari. Una volta creato lo spazio di passaggio, sarà assistito dagli speleologi subacquei che gestiranno il recupero oltre il tratto allagato. Per il recupero si stima che, salvo imprevisti, il ferito sarà portato fuori dalla grotta a tarda sera.