Salvatore Mannino, la suocera: “Fuga per colpa mia? Assurdo. Se mia figlia se lo riprende me ne vado…”

Pubblicato il 2 Novembre 2018 22:26 | Ultimo aggiornamento: 2 Novembre 2018 22:26
Salvatore Mannino, la suocera: "Fuga per colpa mia? Assurdo. Se mia figlia se lo riprende me ne vado..."

Salvatore Mannino, la suocera: “Fuga per colpa mia? Assurdo. Se mia figlia se lo riprende me ne vado…”

ROMA – Sandra Bocelli, la suocera dell’imprenditore pisano Salvatore Mannino, lo smemorato di Lajatico, se la prende con il genero. Non ci sta, Sandra Bocelli, a sentirsi responsabile della rocambolesca fuga del genero. E respinge al mittente le accuse di Mannino e, come riporta il Daily Mail, si dice “furiosa con lui. Dopo tutto quel che ho fatto per loro”.

Bocelli, 75 anni, avrebbe raccontato alle fonti del giornale, che la moglie Francesca e i quattro figli dell’imprenditore 52enne di Lajatico avrebbero “pianto per giorni” a causa della sua scomparsa. “Non sono la ragione della sua fuga – avrebbe detto la Bocelli – Mia figlia e i miei nipoti sono le vittime. Sono arrabbiata ma mi sento a posto con la coscienza”. Mannino, scomparso lo scorso 19 settembre e poi ritrovato, apparentemente senza memoria a Edimburgo, in Scozia, si era inventato tutto per sua stessa ammissione. Con un piano attentamente studiato, aveva raggiunto la Scozia via Parigi e Londra. Un allontanamento – ha detto agli inquirenti a Pisa – ideato per riconquistare il suo ruolo “all’interno della famiglia”. Minato, a suo dire, dalla convivenza con la suocera. La polizia scozzese lo aveva trovato nella cattedrale di St. Giles a Edimburgo, in apparente stato confusionale e vittima, sembrava, di amnesia. “Rispetterò quel che deciderà mia figlia, se riprendersi in casa Salvo o no – avrebbe detto Sandra Bocelli, secondo quanto scrive il giornale – Ma di certo non possiamo continuare a vivere nella stessa casa. Sono davvero sorpresa per quel che ha detto di me, dopo tutto quel che ho fatto per loro”. L’avvocato di famiglia Ivo Gronchi ha detto al Daily Mail che “Sandra può essere un po’ scorbutica, ma ha dato tutto per la famiglia. Aveva il suo appartamento a Pisa e amava andare a teatro. Ha sempre dato una mano con i bambini, ma quando Francesca è rimasta incinta del quarto figlio si è trasferita da loro. E quando Salvatore ha creato la sua società, lei ci ha investito i risparmi”.