Parolisi ebbe un complice? Il Centro: “Forse lo aiutò nel depistaggio”

Pubblicato il 26 Luglio 2011 19:11 | Ultimo aggiornamento: 26 Luglio 2011 19:11

RIPE DI CIVITELLA (TERAMO) – Salvatore Parolisi aiutato da un complice per depistare le indagini sull’omicidio di Melania Rea? L’ipotesi è stata avanzata da Lorenzo Colantonio su Il Centro. Secondo quanto scrive Colantonio, gli inquirenti sarebbero convinti che un secondo uomo abbia dato una mano a Parolisi: secondo questa ipotesi, l’eventuale complice sarebbe andato sul luogo del delitto il giorno dopo l’omicidio, avrebbe infilato una siringa sul corpo di Melania, poi avrebbe aggiunto altre pugnalate sul cadavere, avrebbe spostato le mani della vittima e infine avrebbe inciso una svastica sulla donna.

Colantonio non si sbilancia però sulla presunta identità del complice: “Non possiamo dire se le due frasi chiave dell’ordinanza di custodia siano collegate tra di loro, cioè se gli inquirenti sospettino che il misterioso complice sia un altro militare, oppure se chi ha aiutato l’indagato sia la stessa persona che, scesa a Teramo da Ripe di Civitella, ha telefonato al 113, da una cabina telefonica in piazza San Francesco, per segnalare la pressenza del corpo di Melania”.

Intanto, però aggiunge Colantonio, “sta di fatto che dal giorno dell’arresto di Parolisi è partita anche un’indagine interna alla caserma di Ascoli Piceno su cui c’è il segreto assoluto e che, ieri mattina, i sostituti procuratori di Teramo Davide Rosati e Greta Aloisi, si sono recati dai Ris di Roma. Il primo atto della procura teramana, alla quale quella di Ascoli Piceno ha trasmesso l’inchiesta sul delitto di Melania per competenza territoriale, è stato quello di accelerare i tempi”.

Infine, conclude Colantonio, “a Roma, i due pm hanno chiesto riscontri sulle macchie di sangue trovate nell’auto di Parolisi, due sul sedile del passeggero e una sul montante della carrozzeria della Renault Scenic; hanno poi chiesto i risultati delle verifiche sul navigatore satellitare che svelano i percorso seguito dalla coppia il 18 aprile. Infine spunta anche un accendino sporco di sangue trovato tra le gambe di Melania. E’ un altro indizio che può portare al presunto complice”.

Se vuoi sapere tutto su Salvatore Parolisi clicca qui