Samantha Cristoforetti: dopo 7 mesi nello spazio non cammina e non può guidare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Giugno 2015 16:32 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2015 17:21
Samantha Cristoforetti: dopo 7 mesi nello spazio non cammina e non può guidare

Samantha Cristoforetti: dopo 7 mesi nello spazio non cammina e non può guidare

ROMA – Cammina male, non può guidare, la sua voce è più stridula del solito, il ciclo mestruale potrebbe fare le bizze. Samantha Cristoforetti dopo 7 mesi nello spazio impiegherà altre settimane, se non mesi, per tornare la donna di prima. Sì perché la vita nello spazio, in assenza di gravità, ha imposto al suo corpo dei notevoli cambiamenti. E ora dovrà seguire una sorta di riabilitazione per tornare a essere come prima. Samantha diventerà una sorta di cavia umana.

Gli esperti studieranno, grazie a lei, gli effetti dello spazio sul corpo femminile, soprattutto a livello di densità ossea ed equilibrio ormonale. Spiega Filippo Ongaro, medico degli astronauti della missione Marco Polo:

“Il suo apparato locomotorio dovrà riprendersi e per questo farà una riabilitazione fisica lunga. I muscoli, infatti, tra le stelle si indeboliscono subito perché raramente utilizzati. Un viaggio spaziale arriva quasi a dimezzare la potenza fisica”. Insomma, anziché 38 anni, è come se Samatha ne avesse cinquanta. “Il ritmo del logoramento psico-fisico di chi sta in orbita potrebbe servire come modello per lo studio dell’invecchiamento e per la messa a punto di metodiche preventive e antiaging”.