San Cesario, obeso di 350 kg muore d’infarto in attesa della gru per ospedale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2014 1:57 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2014 1:58
San Cesario, obeso di 350 kg muore  d'infarto in attesa della gru per ospedale

San Cesario, obeso di 350 kg muore d’infarto in attesa della gru per ospedale

SAN CESARIO DI LECCE (LECCE) – Un uomo gravemente obeso, che era arrivato a pesare 350 chilogrammi, è morto di infarto nel suo appartamento in attesa che arrivasse la gru con la quale i vigili del fuoco avrebbero dovuto trasferirlo dalla casa all’ambulanza e quindi all’ospedale. E’ accaduto a San Cesario di Lecce.

Il fatto risale a mercoledì mattina quando l’uomo, che aveva 66 anni ed era sottoposto ad una continua assistenza sanitaria, è stato soccorso da sanitari del 118. Poichè, però, la barella in dotazione per i grandi obesi può sopportare un peso massimo di 300 kg, è stato necessario chiedere l’intervento dei vigili del fuoco per far uscire il paziente dalla sua casa, che si trova al primo piano di uno stabile.

In attesa dell’arrivo della gru, l’uomo è morto malgrado i tentativi di rianimarlo da parte del medico che lo stava assistendo. Nuovi problemi sono sorti ora per la tumulazione: il peso eccessivo, in aggiunta a quello della bara, non permette infatti la collocazione in un loculo e nel cimitero del paese non è possibile la sepoltura a terra. Della questione si sta occupando il Comune.