San Donà, rapinatori prendono a calci e pugni anziana: in casa non c’era nulla da rubare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 agosto 2017 11:36 | Ultimo aggiornamento: 29 agosto 2017 11:36
San Donà, rapinatori prendono a calci e pugni anziana: in casa non c'era nulla da rubare

San Donà, rapinatori prendono a calci e pugni anziana: in casa non c’era nulla da rubare

VENEZIA – Sono entrati nella sua casa di San Donà, hanno spinto l’anziana di 83 anni a terra e l’hanno persa a calci e pugni perché non c’era nulla da rubare. L’anziana è stata soccorsa dopo che un vicino di casa ha lanciato l’allarme e ora è ricoverata in prognosi riservata alla casa di cura Rizzola di San Donà, in provincia di Venezia. La donna resta sotto osservazione e intanto i carabinieri danno la caccia ai rapinatori violenti.

Giovanni Cagnassi sul quotidiano La Nuova Venezia scrive che la donna, una vedova che vive da sola, si è ritrovata davanti i due rapinatori nel pomeriggio di domenica 27 agosto. I malviventi cercavano oro e gioielli e quando non hanno trovato nulla da rubare hanno iniziato a prendere a calci e pugni l’anziana. Proprio la donna ha raccontato al giornalista gli attimi di terrore vissuti:

“Ci può raccontare cosa è successo?

“Ho sentito suonare e sono andata alla porta. Non sapevo chi fosse. È bastato aprire un po’per vedere e mi sono trovata la porta addosso, spinta sul pavimento come un sacco».

Cosa le hanno fatto?

«Hanno detto poche parole, con accento straniero, non saprei distinguere quale, e avevano il volto coperto da un fazzoletto. Volevano che dessi loro tutto quello che avevo. Io ho iniziato a gridare, a dire che non avevo nulla. Avevano anche un oggetto strano in mano, forse per rilevare oro o gioielli addosso. Uno dei due ha perso il controllo e ha iniziato a prendermi a calci, sulle braccia e le gambe. Io gli gridavo di lasciarmi stare e lui continuava a picchiarmi. Allora non ho più parlato».

Poi cosa è successo?

«Se ne sono andati via in silenzio, lasciandomi a terra. Ricordo che è entrato un vicino di casa con i carabinieri per aiutarmi, e mi hanno fatto delle domande»”.

I carabinieri ora indagano su quanto accaduto e stanno cercando due uomini, probabilmente stranieri, di media altezza e corporatura che potrebbero ancora aggirarsi nella città.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other