San Donato Milanese, rapinato della collanina d’oro: poco dopo si butta dalla finestra. Morto un 23enne

di Daniela Lauria
Pubblicato il 26 febbraio 2019 11:42 | Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2019 11:44
San Donato Milanese, rapinato della collanina d'oro: poco dopo si butta dalla finestra. Morto un 23enne

San Donato Milanese, rapinato della collanina d’oro: poco dopo si butta dalla finestra. Morto un 23enne

ROMA – Si è tolto la vita dopo aver subito una rapina. E’ giallo a San Donato Milanese, comune alla periferia sud est di Milano, dove un giovane di soli 23 anni si è lanciato dal balcone al secondo piano dell’appartamento in cui viveva con i genitori. La tragedia si è consumata nella tarda serata di lunedì 25 febbraio: poche ore prima il giovane era stato derubato della collanina d’oro che portava al collo.

I carabinieri sono ora al lavoro per cercare di capire se ci sia una connessione tra i due episodi. Tutto ha avuto inizio intorno alle 17 di lunedì, quando il 23enne ha chiamato i militari per denunciare l’aggressione da parte di un nordafricano che gli aveva spruzzato in faccia uno spray al peperoncino per strappargli la collanina che aveva al collo.

Pochi minuti dopo i militari di San Donato avevano già acciuffato il responsabile, un marocchino di 25 anni pregiudicato e senza fissa dimora. Il 23enne si è quindi recato in caserma e raggiunto dal padre ha formalizzato la denuncia, prima di rientrare a casa. Attorno alle 23 il dramma: dopo aver cenato con i genitori e aver detto loro “vi voglio bene”, il giovane si è affacciato alla finestra e si è lasciato cadere nel vuoto.

Fonte: Ansa