San Gennaro Vesuviano, lancia la figlia di 16 mesi dal balcone uccidendola: poi si butta anche lui

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Luglio 2019 13:33 | Ultimo aggiornamento: 16 Luglio 2019 8:10
San Gennaro Vesuviano

Una ambulanza (fonte archivio ANSA)

NAPOLI – Ha lanciato la figlia di 16 mesi dal balcone del secondo piano e poi si è buttato giù: la bimba è morta sul colpo e lui, 35 anni, è ricoverato in gravi condizioni in ospedale. E’ accaduto in via Cozzolino a San Gennaro Vesuviano, comune in provincia di Napoli. 

Secondo una primissima ricostruzione il 35enne era in casa della famiglia della moglie. La coppia infatti viveva a Caserta. Le avrebbe chiesto, con una scusa, di allontanarsi, di andare in un’altra stanza, poi la tragedia. Tra il marito e la moglie, sempre secondo primi accertamenti, ci sarebbero stati dei problemi: la coppia, sembra, si stava separando.

I militari dell’Arma stanno sentendo i familiari proprio per cercare di stabilire cosa abbia potuto far scattare la follia omicida nell’uomo e il suo tentativo di suicidio. (fonte ANSA – AGI)