San Ginesio (Macerata), esce per dar da mangiare agli animali, ma si impicca nella casa terremotata

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 settembre 2018 9:17 | Ultimo aggiornamento: 5 settembre 2018 9:17
San Ginesio (Macerata), esce per dar da mangiare agli animali, ma si impicca nella casa terremotata

San Ginesio (Macerata), esce per dar da mangiare agli animali, ma si impicca nella casa terremotata (Foto archivio Ansa)

MACERATA – E’ uscito di casa la mattina presto, martedì 4 settembre, dicendo alla moglie che andava, come ogni mattina, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] a dar da mangiare agli animali che teneva in un capannone vicino a casa, nelle campagne di San Ginesio (Macerata), in contrada Santa Croce. Ma lì Pietro Valentini si è impiccato.

A trovarlo è stata proprio la moglie, che insieme ad una amica era andata a cercarlo, insospettita dal passare del tempo. Ha trovato il marito, 81 anni, impiccato ad una trave della loro ex casa, dichiarata inagibile dopo il terremoto in centro Italia del 2016. 

Quando la donna lo ha trovato era ormai troppo tardi. Inutile la chiamata al 118. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Tolentino e quelli della locale stazione. Secondo quanto scrivono le Cronache Maceratesi, l’anziano negli ultimi tempi avrebbe manifestato segni di depressione. Saranno comunque i militari dell’Arma a stabilire con precisione cosa lo abbia spinto a uccidersi.