San Raffaele: depositata memoria al tribunale fallimentare

Pubblicato il 22 ottobre 2011 12:46 | Ultimo aggiornamento: 22 ottobre 2011 12:52

MILANO, 22 OTT – E' stata depositata questa mattina nella Cancelleria del Tribunale fallimentare di Milano la memoria integrativa con le modifiche alla richiesta di concordato preventivo chiesta durante l'udienza dello scorso 10 ottobre dal giudice Filippo La Manna e dalla Procura di Milano. La magistratura milanese aveva chiesto ai rappresentanti del polo ospedaliero gravato da un passivo di circa un miliardo e mezzo di euro 13 quesiti con richiesta di chiarimenti tecnici e nuove integrazioni al piano di rilancio dell'ente ritenuto incompleto.

Cosi' questa mattina con una memoria, la fondazione San Raffaele Monte Tabor ha fatto pervenire un documento corposo con cui si risponde al presidente della Sezione Fallimentare e alla Procura in vista dell'udienza del prossimo 26 ottobre in cui si discutera' la richiesta di ammissione al concordato preventivo. La decisione se accogliere o meno l'istanza e' attesa entro fine mese.