San Severo di Foggia, esplosione fabbrica fuochi d’artificio: due feriti, uno è grave

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 aprile 2018 11:58 | Ultimo aggiornamento: 28 aprile 2018 11:58
San Severo di Foggia, esplosione fabbrica fuochi d'artificio: due feriti

San Severo di Foggia, esplosione fabbrica fuochi d’artificio: due feriti, uno è grave

FOGGIA – Sono due i feriti nell’esplosione verificatasi la mattina di oggi, sabato 28 aprile, in un laboratorio di fuochi d’artificio a San Severo di Foggia. Sul posto stanno operando i vigili del fuoco per mettere in sicurezza l’area: dopo l’esplosione è infatti scoppiato un incendio. I due feriti sono due dipendenti.

Immediatamente soccorsi e trasportati all’ospedale Masselli Mascia, uno ha riportato ferite meno profonde. Per l’altro, invece, i medici hanno disposto l’immediato trasferimento al reparto grandi ustionati di Brindisi. Le sue condizioni sono infatti particolarmente  preoccupanti.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

L’incidente è avvenuto in contrada Casone  ed ha distrutto l’azienda dei fratelli Del Vicario. In una nota, l’Amministrazione comunale ha dichiarato:”Nelle primissime ore di questa mattina un forte boato ha scosso l’intera zona urbana ed extraurbana della città di San Severo: in contrada Casone un’esplosione di enormi proporzioni ha letteralmente distrutto l’azienda pirotecnica dei F.lli Del Vicario, assai nota per la qualità dei suoi prodotti pirici. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, i mezzi delle Forze dell’Ordine e del 118″.

“Siamo vicini – dichiara il sindaco, l’avvocato Francesco Miglio – ai titolari dell’azienda, agli operai, alle loro famiglie in questo momento bruttissimo e assai triste: l’esplosione è stata fortissima e avvertita da tutti in città. In questo momento ci preme portare i sensi di grande solidarietà di tutta l’Amministrazione Comunale di San Severo: siamo profondamente turbati per quanto accaduto, esprimiamo sconcerto ed allo stesso tempo per l’accaduto che speriamo non si tramuti in tragedia”.