San Severo (Foggia), incendio in una azienda di rifiuti: bruciati 23 mezzi VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Gennaio 2020 17:25 | Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio 2020 17:25
San Severo (Foggia), incendio in una azienda di rifiuti: bruciati 23 mezzi VIDEO

San Severo (Foggia), incendio in una azienda di rifiuti: bruciati 23 mezzi (Foto Ansa)

SAN SEVERO (FOGGIA)   –  Un vasto incendio ha distrutto 23 mezzi della ditta Buttol srl che si occupa del servizio di igiene urbana a San Severo, in provincia di Foggia. I mezzi erano parcheggiati in un capannone che si trova in Via Foggia, alla periferia della città.

Le cause del rogo sono in fase di accertamento ma gli inquirenti non escludono che sia trattato di un attentato. Dal Comune fanno sapere che il contratto con la ditta Buttol che si occupa del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani è in scadenza a febbraio.

“Noi non ci arrendiamo, la città non si arrende e continueremo a lottare per la ricerca della legalità. Confidiamo nel lavoro delle forze dell’ordine che presto arriveranno alla verità”, hanno detto il sindaco di San Severo, Francesco Miglio, e l’assessore all’Igiene urbana Felice Carrabba.

Questa mattina il prefetto di Foggia Raffaele Grassi, dopo aver contattato il primo cittadino per esprimere la propria vicinanza a tutta la cittadinanza di San Severo, ha convocato per martedì prossimo una riunione con i vertici delle forze dell’ordine in Prefettura.

Da luglio dello scorso anno sono già quattro gli incendi che hanno riguardato aziende per la raccolta di rifiuti nel Foggiano. A luglio 2019 furono distrutti 33 mezzi della Tekra a San Giovanni Rotondo; a ottobre furono incendiati 13 autocompattatori della ditta Tecneco a Chiuti, poi una settimana più tardi fu avvolto dalle fiamme il capannone della Sia a Carapelle. 

“L’azienda non intende arretrare nella battaglia di legalità intrapresa, e offre tutta la collaborazione alle autorità competenti nel tentativo di individuare i responsabili del raid incendiario ai danni del parco automezzi nel Comune di San Severo”: è quanto scrive in una nota la Buttol srl. Secondo notizie in possesso dell’azienda, l’incendio sarebbe stato appiccicato “in tre punti di innesco diversi distruggendo 25 automezzi”. La Buttol precisa inoltre che “non è il primo episodio delittuoso che si ritrova a denunciare”. “Da quando è in servizio a San Severo – sottolinea – sono stati segnalati tre episodi alle autorità: il furto di un automezzo di media portata, il furto di gasolio ad opera di un dipendente poi licenziato, le minacce nei confronti di lavoratori interinali impiegati per il servizio di San Severo”. (Fonte: Ansa)

Incendio a San Severo, controlli sulla qualità dell’aria

A San Severo sono stati effettuati sulla qualità dell’aria in seguito all’incendio che all’alba ha distrutto 23 mezzi per la raccolta dei rifiuti, sprigionando una densa nube di fumo nero. “I picchi di diossina non sarebbero preoccupanti”, scrive su Facebook il sindaco Francesco Miglio, precisando che “il vento spinge i fumi fuori dal centro abitato”. Il comitato straordinario per la sicurezza convocato dal prefetto di Foggia per martedì prossimo, in cui si discuterà dell’incendio, sarà riunito nel Comune di San Severo. Un modo – fa sapere la Prefettura – per dimostrare vicinanza delle istituzioni e al territorio. (Fonti: Ansa, YouTube)