San Severo: litigano per un ragazzo, i padri si sfidano. Un morto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 settembre 2014 15:53 | Ultimo aggiornamento: 1 settembre 2014 15:53
San Severo: litigano per un ragazzo, i padri si sfidano. Un morto

San Severo: litigano per un ragazzo, i padri si sfidano. Un morto

SAN SEVERO (FOGGIA) – Una lite per motivi di gelosia, una che accusa l’altra di essere stata troppo “ammiccante” nell’offrire una sigaretta al suo fidanzato. E la sfuriata tra due ventenni che diventa tragedia, quando i padri delle ragazze intervengono e si sfidano a colpi di pistola. E’ morto così Giovanni D’Antuono, pregiudicato di 52 anni,  ucciso nella tarda serata di domenica con otto colpi di pistola, in via Sturzo, nel quartiere Città Giardino di San Severo, provincia di Foggia. Giovanni Spinazzola, di 55 anni, è stato arrestato dopo che si è costituito.

L’omicidio sarebbe nato da un litigio avvenuto tra una figlia della vittima e quella dell’assassino. Sabato sera le due ragazze avrebbero avuto una violenta discussione per vicende sentimentali: domenica sera Spinazzola si sarebbe presentato davanti all’abitazione di D’Antuono chiedendo chiarimenti all’uomo che in quel momento era in compagnia della moglie. Tra i due uomini sarebbe nato un litigio e tutti e due avrebbero sparato. Sul luogo dell’omicidio, infatti, la polizia ha trovato due pistole: una calibro 7.65 detenuta illegalmente dalla vittima e una calibro 9×17 di Spinazzola. D’Antuono è stato raggiunto da otto colpi di pistola in diverse parti del corpo.