Santa Maria Capua Vetere: fiori sulla tomba del criminale nazista. L’Anpi chiede la sepoltura anonima

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Aprile 2019 13:31 | Ultimo aggiornamento: 6 Agosto 2019 9:54

ROMA – Qualcuno continua a riempire di fiori la tomba a Santa Maria Capua Vetere del “boia di Bolzano”, il famigerato criminale nazista Michael Seifert detto “Mischa”. Urge, dato l’oltraggio alle vittime e lo scempio della memoria storica, che la tomba venga spostata in un luogo più anonimo.

I presidenti di Anpi Alto Adige Südtirol e Caserta, Guido Margheri e Agostino Morvillo, hanno scritto infatti ai sindaci di Bolzano e Santa Maria Capua a Vetere per richiedere “una sepoltura anonima della salma del criminale nazista Michael Seifert condannato all’ergastolo nel 2000 per i crimini compiuti nella gestione del Durchgangslager di Via Resia a Bolzano”.

L’iniziativa di Margheri e Mirvillo fa seguito, come spiegano nella lettera, allo “sfacciato e spregevole omaggio con fiori alla tomba di Seifert compiuto da sconosciuti nel cimitero di Santa Maria Capua a Vetere” che “rappresenta ogni giorno che passa un’offesa alle vittime della sua disumana violenza ed a tutte le vittime del nazifascismo”. (fonte Ansa)