Sant’Eugenio di Roma, un’ora e mezza in attesa per il parto: bimbo nasce morto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 dicembre 2013 9:46 | Ultimo aggiornamento: 30 dicembre 2013 9:46

 

Sant'Eugenio di Roma, un'ora e mezza in attesa per il parto: bimbo nasce morto

Sant’Eugenio di Roma, un’ora e mezza in attesa per il parto: bimbo nasce morto

ROMA – Un’ora e mezza piegata dai dolori in attesa che qualcuno la aiutasse. Un’ora e mezza in un ospedale di Roma, il Sant’Eugenio, con le doglie davanti alla sala parto. A pochi passi dalle sale operatorie senza che nessuno intervenisse. Alla fine K.S., 30 anni, italiana se n’è andata, cercando altrove aiuto per far nascere il figlio. E’ arrivata al Grassi di Ostia ma là, nonostante il ricovero d’urgenza, suo figlio è nato morto.

L’episodio, racconta Ilaria Sacchettoni sul Corriere della Sera,  è  avvenuto nello scorso mese di ottobre ma è diventato noto solo in questi giorni quando la donna ha presentato la sua denuncia. Racconta, la trentenne, di essere arrivata in ospedale alle 19:39, e di aver aspettato davanti alla sala parto fino alle 20:53. Un’ora e mezza con le doglie, con dolori comprensibili solo da parte di chi l’ha provati.

Alla fine, davanti al mancato soccorso la donna è andata via. Più di 20 minuti per arrivare ad Ostia, all’ospedale Grassi. Là finalmente il soccorso e l’assistenza. Troppo tardi, per il bimbo, che è nato senza vita.