Santhià (Vercelli), ladro acrobata precipita dal secondo piano e muore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Agosto 2020 16:15 | Ultimo aggiornamento: 7 Agosto 2020 16:15
Santhià, foto Ansa

Santhià (Vercelli), ladro acrobata precipita dal secondo piano e muore (foto Ansa)

Un trentenne è morto nella notte cadendo da un palazzo di Santhià (Vercelli).

Palazzo di Santhià dove si era intrufolato con un complice per svaligiare un alloggio.

A dare l’allarme alcuni condomini, spaventati dai rumori provenienti dalla casa, che doveva essere vuota perché i proprietari sono in ferie.

All’arrivo dei carabinieri, uno dei due è fuggito calandosi da una grondaia, l’altro, un cittadino albanese, è precipitato dai circa 9 metri del secondo piano dopo che la ringhiera a cui si era appeso ha ceduto.

È morto durante il trasporto con l’elicottero al Cto di Torino.

Racconta Repubblica:

 E successo intorno alle 23 di ieri . Il ladro di origini albanesi, , con un complice, è entrato in un alloggio rimasto vuoto perchè i proprietari erano in ferie. 

Un vicino di casa però si è accorto dei rumori provenire dall’alloggio e si è messo a urlare. I ladri a quel punto sono scappati ma uno dei due è scivolato mentre cercava di calarsi dal balcone del secondo piano.  È precipitato per circa sei metri e ha battuto violentemente la testa.

È possibile che i due topi d’appartamento avessero usato  la stessa “strada” per introdursi nell’appartamento, arrampicandosi sui balconi e le grondaie del condominio. 

Il ferito era ancora vivo quando  è stato soccorso dal 118 ma è morto sull’eliambulanza mentre lo trasportavano al Cto di Torino. (Fonti: Ansa, La Repubblica).