Sara Sforza uccisa a 23 anni in un incidente. Alla guida un uomo drogato e ubriaco

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Gennaio 2020 14:59 | Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio 2020 14:59
Sara Sforza uccisa a 23 anni in un incidente. Alla guida un uomo drogato e ubriaco

Sara Sforza uccisa a 23 anni in un incidente. Alla guida un uomo drogato e ubriaco

L’AQUILA – Già raggiunto da un decreto di espulsione. Precedenti per droga. Positivo ai test di alcol e sostanze stupefacenti. Questi i particolari emersi sul marocchino accusato di omicidio stradale per essere andato addosso con la sua auto a quella di Sara Sforza, rimasta uccisa a 23 anni nel terribile schianto. Sara era alla guida della sua Renault Twingo.

Giovedì pomeriggio, intorno alle 17, stava percorrendo la via Tiburtina quando un’auto che viaggiava in senso contrario ha azzardato un sorpasso, in un tratto dove la manovra è vietata, e l’ha centrata in pieno. Alla guida dell’Alfa Romeo 159 che ha invaso la carreggiata opposta, uccidendo Sara, un ragazzo marocchino di 25 anni risultato appunto positivo ad alcol e droga. 

L’incidente, che ha coinvolto anche una terza auto, è avvenuto all’altezza del chilometro 126 della Tiburtina, nel tratto tra Aielli e Celano (L’Aquila). Tra i primi a soccorrere la giovane sono stati lo zio vigile del fuoco, in turno quando è arrivata la telefonata del soccorso, e la moglie di quest’ultimo. (Fonte Corriere della Sera).