Sarah Scazzi, Concetta Serrano: “Mia figlia conosceva i segreti di Sabrina”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Marzo 2013 8:34 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2013 8:36
concetta-serrano-domenica-live

Concetta Serrano a Domenica Live

ROMA – Concetta Serrano, mamma di Sarah Scazzi, è stata intervistata da Barbara D’Urso a Domenica Live ripercorrendo tutta la triste storia con l’ausilio delle più recenti immagini, dalle interviste a Michele Misseri e alla super testimone Anna Pisanò, avvenute rispettivamente la scorsa domenica e in settimana a Pomeriggio Cinque. Poi è stata la volta delle immagini sulla sentenza di condanna di sua nipote e sua sorella, Sabrina e Cosima (ergastolo) e 9 anni per Michele Misseri.

“Quella condanna è il minimo per loro perché per le persone che hanno ucciso una bambina in un modo così barbaro è anche poco – queste le parole di Concetta Serrano -. La cosa che mi rattrista di più è che non so come fanno a dare l’impressione di persone che non hanno fatto niente. Non c’è sofferenza nel loro volto. La falsità, l’ipocrisia, il non voler confessare, il loro mancato pentimento, non le vedi disperate, non le vedi tristi.”

E su Misseri, sulle sue minacce continue di volersi togliere la vita, ribadite e rilanciate proprio domenica scorsa nel corso dell’intervista a Domenica Live, la Serrano ha dichiarato: “Nessuna persona nemmeno la più stupida crede più a quello che dice lui. Volevo capire perché lui dice di aver fatto tutto da solo. Tutto quello che lui dice è falso, non ha potuto fare tutto lui. E’ andato con qualcuno, i pm credono siano stati il nipote e il fratello.”

La visita al pozzo maledetto: “Sono stata dove Michele ha seppellito Sara (leggi qui) . E sono ricordi che fanno molto male. Ma ho voluto rendermi conto, vedendo i luoghi e le distanze, che non ha potuto fare tutto da solo. Ho visto l’albero di fico. Ha fatto troppe manovre, l’ha vestita l’ha spogliata. Sarebbe trascorso troppo tempo. Non poteva essere da. Il pm dice che fosse lì con il nipote ed il fratello”.

Il segreto che potrebbe aver ucciso Sarah: “Si parla di sms che svelavano festini e spogliarelli segreti a pagamento. Ma non sappiamo se dietro quegli sms c’era altro di più losco e nascosto. Da quegli sms di Sarah è emerso quello che di immorale facevano. Sembra che le persone coinvolte abbiano una coperta troppo piccola per scaldarsi, si copre uno e scopre l’altro e vorrebbero coprirsi a vicenda. Ma è impossibile. Sarah conosceva quasi tutti i segreti di Sabrina: magari l’hanno portata a qualche festino e ha visto qualcosa che l’ha sconvolta. C’è gente che sa e se non parlano non possiamo sapere tutta la verità fino in fondo. Gli amici, Ivano, Alessio, Mariangela, forse sanno e non dicono nulla.”