Cosima Serrano al gup: “Sono innocente”

Pubblicato il 24 ottobre 2011 13:37 | Ultimo aggiornamento: 24 ottobre 2011 14:09

TARANTO, 24 OTT – Cosima Serrano, accusata insieme alla figlia Sabrina Misseri dell’omicidio della nipote Sarah Scazzi, ha reso dichiarazioni spontanee dinanzi al gup del tribunale di Taranto Pompeo Carriere, parlando per circa 30 minuti e ribadendo la propria innocenza. Lo ha riferito uno dei suoi difensori, l’avv. Franco De Jaco, uscendo dall’aula nella quale si tiene l’udienza preliminare.

La donna inizialmente ha fatto riferimento all’intercettazione di un colloquio in carcere tra lei e il marito, all’epoca detenuto, nella quale aveva detto, riferendosi alla vicenda di Sarah, che sarebbe stato meglio quel giorno che sulla loro casa fosse caduto un fulmine. L’espressione, ha spiegato Cosima, era legata al fatto che in quel periodo sia la figlia sia il marito erano finiti in carcere.