La perizia: “La macchia nella macchina di Cosima non è di Sarah”

Pubblicato il 11 Novembre 2011 10:45 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2011 10:56

TARANTO – Si attenuano gli indizi contro Cosima Serrano, in carcere insieme alla figlia Sabrina per l’omicidio di Sarah Scazzi. Una macchia potrebbe attenuare la sua posizione. Si tratta di quella rilevata sul sedile posteriore dell’auto di Cosima e che non apparterrebbe alla nipote morta il 26 agosto 2010. La conclusione è del perito del gup di Taranto Pompeo Carriere, nel corso dell’incidente probatorio affidato dal giudice alla polizia scientifica di Roma.

Intanto a Taranto ha preso il via, a porte chiuse, l’undicesima udienza preliminare del processo. E’ il turno delle repliche dei pubblici ministeri e dei difensori dei 13 imputati (10 hanno scelto il rito ordinario, tre invece, tutti avvocati, il rito abbreviato). Non si sa se il gup Pompeo Carriere riterrà necessario anche l’esame del perito della polizia scientifica sulla una macchia. Al termine dell’udienza il gup dovrebbe riservarsi la decisione, attesa per l’inizio della prossima settimana.