Sarah Scazzi, Michele Misseri voleva essere ascoltato senza l’avvocato: no della procura

Pubblicato il 3 Dicembre 2010 18:53 | Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre 2010 19:22

Qualche giorno dopo essere stato interrogato in sede di incidente probatorio il 19 novembre scorso, Michele Misseri presentò un’istanza alla Procura per essere nuovamente ascoltato sull’omicidio di Sarah Scazzi, ma senza la presenza dell’avvocato.

La Procura, però, respinse la richiesta perché l’eventuale audizione di Misseri senza un legale non rientra nei casi previsti dal codice di procedura penale. La circostanza è stata riferita nel corso della trasmissione ‘La vita in diretta’ su Rai Uno, ed è stata confermata da fonti giudiziarie.

Al momento di presentare l’istanza, Misseri era difeso d’ufficio dall’avvocato Daniele Galoppa, del foro di Taranto. Da alcuni giorni Galoppa è stato nominato di fiducia dallo stesso Misseri insieme con l’avvocato Francesco De Cristofaro, del foro di Roma, indicato da Misseri su segnalazione della figlia maggiore, Valentina.