Sarah Scazzi, per zio Michele servono “garanzie logistiche”. Torna a parlare la criminologa Bruzzone

Pubblicato il 17 Novembre 2010 17:06 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2010 17:12

Per Michele Misseri sono state chieste ”garanzie di natura logistica per fare in modo che venga assicurata la genuinità delle dichiarazioni”. Lo ha riferito la criminologa Roberta Bruzzone, consulente della difesa dell’uomo che si è autoaccusato dell’omicidio della nipote Sarah Scazzi.

”Che sia una situazione in cui lo scenario psicologico di tutti i protagonisti abbia un peso specifico – ha aggiunto la Bruzzone – mi pare chiaro a tutti, ed è chiaro anche ai magistrati che si stanno occupando della vicenda”.