Sarah Scazzi, zio Michele è agitato prima dell’incidente probatorio. Lo dice il suo avvocato

Pubblicato il 17 Novembre 2010 16:46 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2010 16:56

Michele Misseri è “abbastanza agitato”, in vista dell’incidente probatorio di venerdì 19 novembre. Lo ha detto il difensore dello stesso Misseri, Daniele Galoppa, uscendo dal palazzo di giustizia di Taranto e poco prima di recarsi in carcere insieme alla criminologa Roberta Bruzzone, consulente di parte. All’incidente probatorio assisterà anche la figlia di Michele Misseri, Sabrina, che il padre ha indicato quale responsabile dell’omicidio della cugina Sarah Scazzi.

Galoppa ha inoltre chiesto al gip del Tribunale di Taranto Martino Rosati garanzie a tutela del loro assistito per l’incidente probatorio: ”Abbiamo chiesto cautele – ha spiegato Galoppa – sull’onda del motivo per il quale è stato fissato l’incidente probatorio, e cioé pressioni psicologiche che potrebbero condizionare il mio assistito. Sarà il gip a stabilire quali cautele”.

Lo stesso gip ”dovrà sicuramente concordare con la struttura carceraria anche gli opportuni mezzi che verranno utilizzati”.