Sarah Scazzi, il legale di Misseri: “Incidente probatorio inopportuno”

Pubblicato il 19 Ottobre 2010 17:41 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2010 18:00

Michele Misseri

Per l’avvocato Daniele Galoppa, difensore di Michele Misseri, un eventuale confronto tra lo stesso reo confesso dell’omicidio di Sarah Scazzi e la figlia Sabrina sarebbe ”inopportuno” perché ”il mio assistito ha bisogno di essere tranquillo”. Il legale lo ha detto parlando con i giornalisti dinanzi al palazzo di Giustizia di Taranto.

E’ stato proprio Misseri a chiamare in correità la figlia Sabrina nell’omicidio della nipote Sarah Scazzi, riferendo che la figlia avrebbe tenuto bloccata la cugina mentre lui la strangolava con una corda, che poi avrebbe gettato in un cassonetto della spazzatura.

Sabrina è stata posta in stato di fermo lo scorso 15 ottobre, provvedimento convalidato dal gip del tribunale di Taranto, Martino Rosati, al termine dell’interrogatorio in carcere del 18 ottobre. Il magistrato non ha ancora depositato l’eventuale ordinanza di custodia cautelare nei confronti della ragazza.