Sarah Scazzi, Pisanò: “Fioraio disse di averla vista scappare”

Pubblicato il 8 Maggio 2012 16:43 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2012 17:01

TARANTO – ''Alla fine di settembre 2010 mia figlia Vanessa mi riferi' che una persona le aveva detto di aver visto il 26 agosto precedente Sarah correre in strada, verso la scuola Briganti, seguita dall'auto di Cosima, che scese, l'afferro' per i capelli e la butto' in macchina''. Lo ha detto il teste Anna Pisano', la cui audizione e' in corso al processo per il delitto di Avetrana.

''Vanessa – ha aggiunto – non mi volle dire chi fosse quella persona, perche' le aveva detto che l'avrebbero scambiato per uno che si inventa le cose o aveva sognato. Io poi capii che quella persona era il fioraio da cui mia figlia lavorava, Giovanni Buccolieri, e quando lo dissi a Vanessa lei me lo confermo'''.

''Vanessa allora – ha continuato Anna Pisano' – mi riferi' anche che il fioraio le aveva motivato cosi' il suo comportamento: 'Se fosse stata mia figlia avrei fatto diversamente, ma siccome non e' mia figlia non voglio entrare in questa storia'''.

La circostanza venne poi riferita da Vanessa ai carabinieri, mentre il fioraio, dopo averla confermata agli inquirenti, due giorni dopo ritratto' dicendo che aveva sognato tutto. Per questo motivo la posizione di Buccolieri e' stata stralciata e l'uomo e' indagato in procedimento connesso per false informazioni al pm. Durante la deposizione di Anna Pisano' anche Cosima Serrano in qualche circostanza, cosi' come la figlia Sabrina, non ha trattenuto le lacrime.