Decifrati gli sms di Sabrina a Ivano: Sarah Scazzi uccisa per gelosia

Pubblicato il 11 Gennaio 2012 8:51 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2012 8:51

Sabrina Misseri, Ivano Russo e Sarah Scazzi

AVETRANA – Sabrina Misseri aveva cancellato alcuni sms dal suo cellulare prima dell’arresto. I messaggi ad Ivano Russo, il ragazzo che contendeva con la cuginetta Sarah Scazzi, sono stati recuperati e decifrati. Il loro contenuto sarà rivelato nel corso del processo a Sabrina ed alla madre Cosima Serrano per l’omicidio di Sarah. Il movente dell’omicidio sarebbe dunque la gelosia di Sabrina per Ivano. Il pubblico ministero Mariano Buccoliero ha dichiarato il 10 gennaio in aula: “E’ in corso una consulenza sullo scambio di messaggi fra Ivano e Sabrina e presto sarà a disposizione della Corte”.

Concetta Serrano, la mamma di Sarah, ha dichiarato: “Immagino che per lei sia dura. Potrei anche incontrarla in carcere, magari più in là. Ma mia sorella Cosima no, lei è un muro. Non riuscirei a parlarle. Ancora nessuno mi ha detto perché hanno fatto del male a Sarah, non può essere stata solo la gelosia per Ivano…”.  L’omicidio di Sarah e l’occultamento del cadavere da parte di Michele Misseri, padre di Sabrina, assieme al fratello Carmine ed al nipote Cosimo hanno sconvolto la città di Avetrana. Il Comune ha chiesto alla Corte d’Assise di Taranto di costituirsi parte civile al processo: chiederà i danni morali per la “triste fama” della città. Un risarcimento di 12 mila euro per coprire i costi del funerale, della sepoltura, dei fiori e dei volantini della ricerca che in un primo momento gli amministratori comunali avevano “offerto”.