Sarah Scazzi. Le lettere per Sabrina: “Devi morire”, “vuoi sposarmi?”

Pubblicato il 14 Novembre 2010 14:58 | Ultimo aggiornamento: 14 Novembre 2010 14:58

Qualcuno le chiede “mi vuoi sposare?”. Qualcun altro la incoraggia: “So che sei innocente, sono sicuro che lo proverai”. Ma i più scrivono insulti o minacce: “Morirai come hai fatto morire Sarah”. Sabrina Misseri ha aperto decine di lettere in questo mese di carcere. E ha scoperto che l’Italia non è dalla sua parte.

Saranno comunque le ultime lettere che Sabrina riceverà in carcere. La direzione del carcere ha deciso di non fargliene avere più perché il contenuto potrebbe turbarla e non è il momento di aggiungere angoscia nelle sue giornate.