Sarah Scazzi, gli avvocati di Sabrina non vogliono l’incidente probatorio per zio Michele

Pubblicato il 5 Novembre 2010 16:29 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2010 16:43

I difensori di Sabrina Misseri, gli avvocati Vito Russo e Emilia Velletri, hanno chiesto di annullare l’incidente probatorio del padre Michele. Michele Misseri ha confessato di aver ucciso la nipote Sarah Scazzi.

Secondo i difensori di Sabrina, che è stata chiamata in correità dal padre ed è detenuta per sequestro di persona e concorso in omicidio, non esiste il pericolo, come invece indicato dalla Procura, che Michele Misseri possa, a distanza di tempo dai fatti sotto inchiesta, dimenticare elementi importanti di quanto avvenne il 26 agosto scorso, giorno in cui Sarah scomparve e venne uccisa.

Gli stessi legali giudicano ”inopportuno” l’incidente probatorio anche perché le indagini sono ancora in corso e chiedono in subordine, nel caso in cui il gip accolga la richiesta della Procura di mettere a confronto Michele Misseri con sua figlia Sabrina.