Sardegna, antiurto sui guardrail contro gli incidenti stradali

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 marzo 2018 16:41 | Ultimo aggiornamento: 22 marzo 2018 16:41
In Sardegna arrivano gli antiurto sui guardrail contro gli incidenti stradali

L’auto colpita dal guardrail il 22 gennaio scorso (Foto Ansa)

MONASTIR (CAGLIARI) – Per evitare nuovi incidenti fatali come quello di gennaio, Anas ha deciso di installare antiurto sui guardrail in Sardegna, a Monastir (Cagliari).

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Come si legge sul sito de La Nuova Sardegna, l’Anas, per evitare che a seguito di un urto la cuspide di un guardrail penetri all’interno dell’abitacolo ferendo o peggio uccidendo gli occupanti come è avvenuto il 22 gennaio sulla 131 a Monastir, ha incominciato ad installare nelle proprie strade gli attenuatori d’urto, ovvero dei guardrail telescopici dotati di ammortizzatori che, deformandosi all’impatto, riescono a frenare un veicolo anche a 110 chilometri orari, salvando così la vita agli occupanti.

In caso di urto contro la cuspide un guardrail è in grado di colpire gli occupanti anche se la macchina va a 50 chilometri orari. L’Anas ha iniziato a montare il primo lotto di 49 attenuatori proprio sulla statale 131, nel tratto da Cagliari a Marrubiu. Si vanno ad aggiungere a quelli già montati nel terzo lotto della nuova strada statale 729 Sassari- Olbia.

Michele Vacca, referente per la Sardegna dell’associazione motociclisti incolumi (Ami), ha spiegato a La Nuova Sardegna: “E’ stato accolto il nostro suggerimento. E’ opportuno installare degli assorbitori che arrivino sino a terra, senza pertanto lasciare paletti scoperti e che siano chiusi sopra in modo che siano sicuri anche per i motociclisti”.

Lo scorso 22 gennaio una donna è morta in un incidente avvenuto lungo la strada statale 131 all’altezza di Monastir dopo che la sua auto era finita contro il guardrail, che ha rotto il vetro dell’auto penetrando nell’abitacolo. A bordo della macchina anche il marito e il figlio neonato della donna, rimasti illesi nello schianto.