Sardegna, sequestrata suite al Cala di Volpe in ristrutturazione

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Maggio 2014 0:19 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2014 0:20

Schermata 2014-05-06 a 00.18.56PORTO CERVO – Dopo l’ordinanza del Comune di Arzachena che ha bloccato i lavori di ristrutturazione della suite presidenziale dell’hotel Cala di Volpe a Porto Cervo, il procuratore del tribunale di Tempio Pausania, Domenico Fiordalisi, ha disposto il sequestro probatorio dell’alloggio a 5 stelle di proprietà di Sardegna Resort.

Un provvedimento già eseguito dai carabinieri per impedire la modifica dei luoghi del cantiere sottoposto ad accertamenti. Sarebbero tre, al momento, gli iscritti nel registro degli indagati per la ristrutturazione non autorizzata. La scorsa settimana era stato l’ufficio tecnico comunale, con un’ordinanza, ad imporre il blocco dei lavori. Le opere ora sospese riguardano un appartamento di circa 200 metri quadri al piano terra, con piscina al secondo piano, e prevedono il rinnovo di impianti tecnologici, il rifacimento dei pavimenti e la posa di nuovi infissi, l’installazione di particolari fioriere, un parapetto in cristallo e la creazione di un solarium in acciaio e legno. La pratica per l’avvio dei lavori avrebbe dovuto avere l’autorizzazione paesaggistica, necessaria per gli interventi eseguiti in zone di particolare pregio e soggette a vincoli paesaggistici. Ma questa autorizzazione non risulta agli atti.